• martedì , 21 Maggio 2024

Quali sono i requisiti del noleggio auto

Il noleggio a lungo termine è un contratto flessibile che consente agli automobilisti di usufruire di un veicolo per un periodo esteso, solitamente compreso tra 36 e 48 mesi, a seconda delle politiche della compagnia di noleggio e delle esigenze individuali del cliente.  

requisiti noleggio auto

Questo tipo di contratto non riguarda solo il possesso del veicolo, ma comprende anche una serie di servizi accessori che lo rendono un’opzione completa per chi desidera una soluzione di mobilità alternativa all’acquisto. Tra questi servizi ci sono l’assistenza stradale, la manutenzione regolare e quella straordinaria e le coperture assicurative, che contribuiscono a garantire una guida sicura e senza problemi.

Inoltre, il cliente può personalizzare il contratto per includere anche dei servizi optional, come un veicolo sostitutivo in caso di necessità o polizze aggiuntive.

Tutto questo ha reso tale contratto molto diffuso, non solo tra i professionisti ma anche tra i consumatori, tant’è che oggigiorno esistono compagnie di  noleggio auto Genova, Napoli, Milano, Roma e in tutte le maggiori città d’Italia. Tuttavia, è bene sapere che per stipulare un contratto di noleggio a lungo termine, sono necessari alcuni requisiti fondamentali.

La patente di guida

Per noleggiare un’auto a lungo termine, il primo requisito fondamentale è possedere una patente di guida in corso di validità. La maggior parte delle compagnie di noleggio richiede che questa patente sia stata ottenuta almeno un anno prima della richiesta di noleggio.

Questo requisito è volto a garantire un certo livello di esperienza. Può noleggiare una vettura sul territorio italiano possiede una patente di guida comunitaria con una scadenza conforme alle norme dell’Unione europea (come specificato nell’art. 7 paragrafo 2 della direttiva 2006/126/CEE), ovviamente fino alla data di scadenza prevista.

Per i cittadini extrauropei, invece, è necessaria una patente internazionale o una traduzione giurata della patente di guida straniera. La traduzione giurata deve essere certificata dagli organi diplomatici dello Stato che ha rilasciato il documento di guida originale.

I documenti di identità

Per ottenere un noleggio di veicoli, oltre alla patente di guida, sono richiesti altri documenti essenziali per la verifica dell’identità, come la carta d’identità ed il codice fiscale italiano in corso di validità ovviamente. In alternativa, se il cliente fa parte delle forze armate, può presentare un tesserino militare.

Per i cittadini stranieri che desiderano noleggiare un veicolo in Italia, è necessario un passaporto. Questo documento fornisce informazioni sufficienti per confermare l’identità del cliente e stabilire la sua idoneità al noleggio anche in assenza di altri documenti.

L’età anagrafica

Un altro requisito importante per il noleggio a lungo termine è l’età. Di solito, le compagnie di noleggio stabiliscono un’età minima di 21 anni compiuti, al fine di garantire un certo grado di maturità ed esperienza alla guida.

Inoltre, fissano un’età massima, spesso compresa tra i 75 e gli 80 anni, poiché la capacità di guida potrebbe diminuire con il passare degli anni, ed aumentare di conseguenza il rischio di incidenti stradali. Tuttavia, alcune compagnie di noleggio possono consentire il noleggio anche a soggetti al di sotto dei 21 anni oppure con età maggiore di 80 anni, ma spesso richiedono un sovrapprezzo per coprire il potenziale aumento del rischio associato a queste fasce d’età.

Il reddito

Il noleggio a lungo termine di un’auto per un privato richiede un reddito sufficiente per coprire il costo mensile del contratto di noleggio, da dimostrare attraverso la busta paga oppure il cedolino della pensione. Le aziende di noleggio esaminano attentamente la capacità finanziaria del cliente per garantire che l’importo del canone sia compatibile con il suo reddito.

Questo processo è fondamentale per accertarsi che il cliente possa mantenere la sua capacità di spesa abituale, senza subire un eccessivo impatto finanziario. L’obiettivo è accertarsi che il cliente possa soddisfare regolarmente il pagamento mensile senza compromettere la sua stabilità e la qualità della vita. Pertanto, si tratta di una duplice tutela, sia per il cliente che per l’azienda di noleggio.

Nessuna segnalazione al CRIF

Per stipulare un contratto di noleggio a lungo termine, è fondamentale non avere nessuna segnalazione al CRIF (Centrale Rischi Intermediazione Finanziaria). Questo organismo svolge il compito di raccogliere e gestire informazioni creditizie dei cittadini italiani.

Le società di noleggio utilizzano il CRIF per effettuare una verifica della solvibilità del cliente, garantendo così la sicurezza finanziaria del contratto di noleggio a lungo termine.

La ragione dietro questa pratica è chiara: le società di noleggio vogliono evitare situazioni di insolvenza, dove il cliente non riesce a pagare le rate mensili del noleggio. Pertanto, se un soggetto è stato segnalato al CRIF e, dunque, prova di non essere un buon pagatore potrebbe essere per lui quasi impossibile stipulare un contratto di noleggio auto a lungo termine con una compagnia di noleggio.

Il conto corrente

Per poter noleggiare una vettura a lungo termine bisogna fornire alla società un codice IBAN. Nello specifico, è fondamentale essere titolari di un conto corrente italiano, in quanto questo sarà utilizzato per l’addebito delle rate mensili del canone.

Il conto deve essere intestato al noleggiante. Non sono accettati conti correnti presso istituti di credito di altri Paesi o intestati a terzi. A differenza delle soluzioni a breve termine, in cui spesso è richiesta una carta di credito per la cauzione, nel noleggio a lungo termine questo non è necessario.

Il contratto di lavoro

Infine, come ultimo requisito necessario per poter stipulare il contratto di noleggio a lungo termine è avere un lavoro. Infatti, le compagnie di noleggio, prima della stipula del contratto, richiedono un contratto di lavoro che certifica l’assunzione da almeno sei mesi, per verificare la stabilità economica del cliente.

Questo requisito è volto a garantire che il richiedente sia finanziariamente affidabile ed in grado di onorare gli impegni finanziari associati al noleggio nel lungo periodo. Ovviamente questo non significa che chi è stato assunto da meno di sei mesi non ha nessuna possibilità di noleggiare un’auto a lungo termine.  

Infatti, per coloro che sono stati recentemente assunti, è possibile superare questa problematica presentando un documento che attesti il superamento del periodo di prova, emesso dal datore di lavoro. Questo approccio consente alle società di noleggio di valutare l’idoneità finanziaria del cliente in modo più preciso, considerando le circostanze individuali.

Related Posts

Comments are closed.