• martedì , 12 Novembre 2019

Candele profumate: alcuni consigli utili

Avete deciso di trascorrere le vostre ferie a Napoli e volete portare assolutamente a casa degli oggetti che vi permettano di ricordare questa bella città? A partire dai classici magneti, passando per prodotti alimentari tipici della zona, fino ad arrivare al limoncello, avrete solamente l’imbarazzo della scelta.

Se poi volete unire l’utile al dilettevole, allora vi consigliamo di optare per delle meravigliose candele Napoli. A partire da quelle tradizionali per illuminare la stanza, passando per le padelle romane, fino ad arrivare a lumini e candele profumate, ognuno potrà optare per la soluzione più adatta ai propri gusti ed esigenze. In particolare, oggi, ci soffermeremo sulle candele profumate, fornendovi alcuni consigli utili su come spegnerle e utilizzarle al meglio.

Ad ognuno la sua candela profumata

Cosa c’è di più bello che entrare in casa e sentire un bel profumo? Quasi sicuramente nulla e proprio per questo motivo vi consigliamo di acquistare delle candele profumate per la vostra casa, oppure da regalare ad amici e parenti.

A tal proposito, il primo passo da compiere è quello di scegliere la fragranza giusta. Ognuno di noi, infatti, ha un proprio gusto e per questo motivo è fondamentale scegliere la profumazione che meglio aggrada i nostri gusti. Per mantenere viva e intatta la fragranza ad ogni accensione, inoltre, è importante prestare attenzione a qualche piccolo accorgimento.

In particolare vi consigliamo di tenere la candela accesa per almeno 2 ore ogni volta. In questo modo il processo di combustione sarà completo e omogenee. Due ore, inoltre, è anche il tempo perfetto per consentire alla candela di iniziare a sprigionare il proprio profumo e diffonderlo nell’ambiente.

Come spegnere le candele profumate

Generalmente, quando si tratta di spegnere una candela, di primo acchito si tende a soffiarci sopra. Niente di più sbagliato. Questa pratica, infatti, finisce per alimentare l’aria, mentre è proprio la mancanza di quest’ultima a favorirne il funzionamento. In secondo luogo, ricordiamo che soffiare sulla fiamma crea del fumo che finisce in questo modo per annientare del tutto il profumo acquisito nella stanza.

La soluzione giusta per spegnere le candele profumate, quindi, è quello di utilizzare uno strumento ad hoc o, in alternativa, uno stuzzicadenti grazie al quale abbassare con cautela lo stoppino fino a farlo spegnere inzuppandolo brevemente nella cera.

Ritornando alla candela accesa, invece, vi suggeriamo di assicurarvi ogni volta che bruci almeno fino al punto di sciogliere e rendere liquido tutto il primo strato di cera. In questo modo, quando si spegnerà e raffredderà, potrà ritornare perfettamente livellata.

Il consumo della candela, d’altronde, risulta molto importante quando arriva alla fine. Generalmente il contenitore della candela stessa si presenta un elemento fondamentale in questo processo, oltre ad essere bello da vedere.

Le candele profumate, infatti, aiutano a conferire un tocco in più all’ambiente sia dal punto di vista estetico che della profumazione. In grado di conferire alle stanze un piacevole e delicato profumo, sono ritenuti elementi di interior décor di grande tendenza e accessori per la casa in grado di donare originalità e eleganza.