• domenica , 4 Dicembre 2022

Come conservare correttamente le capsule di caffè

Conservare correttamente le capsule del caffè ti permette di bere il miglior espresso possibile fatto in casa.

Il caffè in capsule, così come quello in cialde, richiede dei piccoli accorgimenti per mantenere le proprietà aromatiche e le qualità nel tempo.

Se stoccato in maniera sbagliata, i gusci delle capsule possono logorarsi e inglobare aria, compromettendo la qualità del caffè.

Ma cosa fare per non sbagliare la conservazione delle capsule del caffè? Andiamo a scoprirlo.

Gli alimenti che danneggiano il caffè

Il caffè macinato può facilmente perdere i suoi aromi, a causa di agenti atmosferici che ne compromettono velocemente la qualità.

Bisogna fare davvero attenzione e prendere tutti gli accorgimenti necessari per proteggere il caffè, in particolare da: luce, aria, calore e umidità.

L’aria veicola aromi e il caffè macinato li assorbe facilmente, per questa ragione deve essere ben coperto. L’ossigeno fa ossidare la polvere e restituisce sapori molto sgradevoli e così anche la luce.

Mentre il calore fa perdere l’aroma al caffè che, combinato con une elevato tasso di umidità, porta la polvere ad andare a male.

È quindi evidente che l’obiettivo finale è quello di evitare che il caffè entri a contatto con questi elementi.

Cosa si rischia con le capsule di caffè?

Premettiamo che sono disponibili due tipi di capsule: autoprotette e non autoprotette. Le prime hanno un guscio ermetico, che non consente all’aria di entrare e compromettere gli aromi. Sono quelle realizzate in alluminio o plastica e sono il miglior contenitore per salvaguardare tutte le miscele da aria e umidità. Si possono tenere in porta-capsule apposite.

Le capsule non autoprotette sono bio compostabili e quelle non chiuse ermeticamente, si tratta di imballaggi più delicati perché la pellicola è forata e le pareti sono trasparenti.

Tuttavia, sono vendute in bustine monodose, per cui quando si apre la confezione e si prepara subito il caffè, non ci sarà perdita di aroma e qualità.

La maggior parte delle capsule ha comunque una copertura opaca e quindi difficilmente penetrabile dalla luce. L’unico vero problema è dato dall’umidità, bisogna evitare di lasciarle vicino a fonti di calore o al freddo.

Quali capsule scegliere?

Ora che abbiamo visto come conservare le capsule, vediamo come scegliere correttamente quelle adatte alla propria macchinetta del caffè.

Come prima cosa bisogna decidere se acquistare capsule originali oppure capsule caffè compatibili. Nel primo caso, si tratta di capsule prodotte direttamente dall’azienda che commercializza la macchinetta del caffè. Nel secondo caso, sono capsule prodotti da altre aziende che rispettano tutte le caratteristiche delle originali e funzionano correttamente all’interno della macchinetta specifica.

Scegliere le compatibili permette di accedere a una serie di miscele e prodotti alternativi che non sempre le case madri produttrici realizzano. Inoltre, è possibile risparmiare qualche centesimo senza perdere in qualità del prodotto.

Infine, bisogna sempre accertarsi che le capsule caffè acquistate siano prodotti certificati e testati e quindi, sicuri per la salute.

Related Posts

Comments are closed.