• domenica , 4 Dicembre 2022

Desideri rinnovare gli uffici della tua azienda? Parti dalle pareti divisorie per ufficio!

Gli uffici rappresentano una parte molto importante dell’azienda. Pareti, finestre, pavimenti, scrivanie e luci accompagnano i dipendenti a lavorare per otto ore, almeno cinque giorni alla settimana. Rappresentano  in pratica l’ambiente quotidiano di moltissime persone. Proprio per questo motivo l’obiettivo deve essere quello di facilitare il lavoro collaboratori rendendolo un ambiente il più possibile confortevole. Con questi presupposti, desideri rinnovare gli uffici della tua azienda? Parti dalle pareti divisorie per ufficio!

Come rinnovare gli uffici della tua azienda

L’ambiente dell’ufficio è fondamentale per il successo di un’azienda. Si tratta di trovare il perfetto equilibrio tra un ambiente in cui i dipendenti possono crescere e uno spazio per fare una buona impressione sui clienti. Il modo in cui lavoriamo cambia ogni giorno. Con l’introduzione di nuove tendenze è diventato sempre più importante per gli uffici soddisfare molteplici esigenze senza tralasciare comfort e qualità. L’ufficio quindi, deve essere un ambiente progettato per lavorare in condizioni calme e positive.

Ma come raggiungere questo obiettivo? Sono diversi gli elementi da prendere in considerazione, tra cui l’organizzazione degli spazi,  i mobili per ufficio, i colori e molto altro ancora. In alcuni casi è sufficiente ripensare ad alcuni dettagli per cambiare radicalmente l’aspetto generale del proprio spazio di lavoro. Da dove puoi iniziare? Il consiglio è quello di partire proprio dagli spazi. In questo possono venirti in aiuto le pareti divisorie per ufficio Modena.

Uno dei fattori più importanti in un ambiente di lavoro infatti, è proprio lo spazio: deve essere sempre sufficiente ad accogliere il numero dei collaboratori presenti e l’organizzazione a misura di lavoratore.  Gli ambienti di lavoro dovrebbero essere suddiviso in obiettivi, ovvero luoghi principali, sale riunioni e spazi ricreativi. Ma per ottimizzare lo spazio, non è sempre necessario iniziare a decorare.  Le pareti divisorie tornano utili quando l’ambiente di lavoro è ampio e lo spazio deve essere ottimizzato e razionalizzato.

Nonostante si parli sempre più spesso di “open space” infatti, ovvero di spazi aperti, rimane sempre la necessità di separare alcune parti l’una dall’altra. Le pareti divisorie mobili quindi, rappresentano un ottimo elemento per organizzare e delimitare efficacemente gli spazi operativi dei luoghi di lavoro. Grazie alle pareti è possibile razionalizzare l’ambiente di lavoro, abbattendo i rumori e creando maggiore privacy. Ma non solo, perché questi prodotti sono apprezzati per il loro design ed estetica.

Ovviamente quello delle pareti divisorie non è l’unico elemento che consente di rinnovare l’ufficio, seppur uno di quelli fondamentali.  Anche riorganizzare la disposizione di tavoli, mobili e mobili, inserendo tramezzi (varie tipologie, vetro, pvc, su misura) rimane molto importante.  Un reparto che apprezzato dai dipendenti li aiuterà a svolgere meglio il proprio lavoro. Ridipingere le pareti e le pareti dell’ufficio può rinfrescare e migliorare l’aspetto generale dell’ambiente di lavoro.

Per la scelta del colore è sempre necessario considerare le dimensioni e la luminosità dello spazio. Se la stanza è piccola e non troppo luminosa, il consiglio è quello di optare per un colore più chiaro come sabbia o bianco, mentre se la stanza è grande con luce naturale, si può utilizzare un colore più scuro come fango, tortora o blu. Quando si tratta di scelte di colore infatti, sia tenui che più marcati, si dovrebbe prendere in considerazione anche  la psicologia del colore, optando per i toni del giallo per ottimismo e buon umore.

Le sfumature del verde invece, servono per stimolare le funzioni cognitive come attenzione e ragionamento, mentre il blu invece aiuta a concentrarsi. Se infine si intende creare un ambiente creativo e personale senza dipingere l’intero ufficio, si può  scegliere una carta da parati per ufficio. Ne esistono di tanti tipi, dai temi della natura alle illustrazioni, agli effetti mattone o alle frasi d’ispirazione.

Arredi e illuminazione

Un altro elemento da valutare con molta attenzione per rinnovare gli uffici della tua azienda è quello degli arredi. Anche una nuova sedia può dare nuova vita al tuo ufficio. Se hai intenzione di rinnovare il tuo ambiente di lavoro, un’idea veloce ed economica è quella di sostituire le tue vecchie sedie da ufficio con una gamma di sedie ergonomiche magari con profili colorati. Saranno capaci di rivoluzionare le postazioni di lavoro perché garantiscono il massimo del comfort e del benessere.

In alternativa è possibile inserire una libreria componibile, costruita a seconda dello spazio a disposizione: verticale, orizzontale o anche tonda. Strumenti utili per ottimizzare lo spazio e dare al tuo ufficio eleganza e originalità. Ovviamente non si deve dimenticare la scrivania. Un piano di lavoro infatti, deve essere funzionale, ma può diventare anche un complemento d’arredo. Per un ufficio direzionale elegante, si può optare per una scrivania di ultima generazione.

Una buona soluzione è quella di creare contrasto tra superfici color wengé e gambe in alluminio. Si tratta di un mix retrò-moderno che renderà chic e contemporanea le postazioni di lavoro. Tra gli elementi maggiormente importanti di un ufficio troviamo anche quello dell’illuminazione. Come risaputo, esistono alcune regole di base dell’illuminazione sul posto di lavoro. Una di quelle fondamentali richiede che imposta il tuo sistema di illuminazione in modo da evitare zone di ombra e luce eccessive.

Questo perché potrebbero affaticare gli occhi dei lavoratori. Tuttavia, spesso dimentichiamo di menzionare l’illuminazione nelle aree comuni come ingressi, aree di servizio e zone pranzo.  Anche in questo caso, l’aggiunta di strisce LED, lampade da terra per ufficio, faretti da terra o eleganti lampade da terra può portare una nuova luce all’area di lavoro e ai collaboratori. Infine, anche l’aggiunta di qualche dettaglio può fare la differenza. Ad esempio un tappeto da ufficio può portare un nuovo impatto all’ambiente.

Può essere minimalista, geometrico o elegante, a tinta unita in base all’arredamento della stanza in cui si verrà posizionato. Per quanto riguarda le dimensioni, più è grande, più è spettacolare, ma attenzione a mantenere le proporzioni giuste. Si consiglia che di scegliere un tappeto per ufficio che sia almeno venti centimetri più largo dei mobili posizionati su di esso. Oltre ai nuovi tappeti, puoi inserire o sostituire gli zerbini, scegliendo di accogliere ogni giorno i collaboratori e i clienti con uno zerbino personalizzato, magari con un logo, con i colori aziendali o con una frase a propria scelta.

Related Posts

Comments are closed.