• domenica , 28 Novembre 2021

Manovra finanziaria 2022: tutto quello che c’è da sapere

Il 28 ottobre 2021, il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge sul bilancio previsionale per l’anno finanziario 2022 e quello pluriennale per il triennio 2022-2024.

L’economia del nostro Paese ha bisogno di molti interventi e la manovra economica rappresenta solo l’inizio di una serie di provvedimenti che verranno presi nei prossimi mesi.

Ora il disegno di legge dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro la fine dell’anno, in questo periodo i partiti potranno intervenire con degli emendamenti per effettuare modifiche.

La legge di bilancio 2022 mette in campo 30 miliardi da distribuire su più di 180 articoli che riguardano famiglie, imprese, lavoratori, giovani e pensionati.

Di seguito, riassumiamo brevemente gli interventi principali della manovra economica 2022.

Il fisco

Al fisco sono destinati 8 miliardi di euro globali. Il Presidente del Consiglio e il Ministro dell’Economia hanno promesso un confronto in Parlamento e con le parti sociali, per decidere se destinarli al taglio del cuneo fiscale, dell’irpef o dell’irap.

Inoltre, è previsto uno stanziamento di 2 miliari per limitare l’ormai annunciato aumento dei costi dell’energia. Inoltre, con altri 650 milioni di euro, sono state posticipate al 2021 la sugar tax e la plastic tax. Inoltre, l’IVA sugli assorbenti femminili viene ridotta dal 22% al 10%.

Reddito di cittadinanza

Al reddito di cittadinanza è destinato 1 miliardo di euro ogni anno. Sono stati rafforzati i controlli e introdotti correttivi sulle condizioni, una revisione della disciplina delle offerte di lavoro, sgravi contributivi per le aziende che assumono i percettori del reddito e benefici fiscali per le agenzie di lavoro private. Inoltre, sono stati stanziati 70 milioni di euro per migliorare l’operatività dei centri per l’impiego.

Ammortizzatori sociali e welfare

Vengono destinati 4,6 miliardi agli ammortizzatori sociali, con un aumento dei sussidi per la disoccupazione e l’estensione della cassa integrazione ordinaria e straordinaria per i lavoratori di realtà aziendali più piccole, oggi non incluse.

Inoltre, dal 2022, il congedo di paternità sarà di 10 giorni entro i 5 mesi dalla nascita del figlio.

Giovani

Estensione per tutto il 2022 per l’acquisto della prima casa da parte degli under 36. Inoltre, è stato finanziario il Fondo Affitti giovani e il Fondo per le politiche giovanili. Finanziamento anche del bonus cultura per i diciottenni.

Scuola e Università

Aumento per il Fondo di Finanziamento ordinario per l’Università e per il Fondo Italiano per la Scienza. Inoltre, nasce anche il Fondo italiano per la tecnologia. I contratti a tempo determinato stipulati agli insegnanti durante l’emergenza sanitaria, dureranno fino a giugno 2022.

Sanità

Alla Sanità vanno 1,8 miliardi da destinare all’acquisto di vaccini e medicinali anti Covid19. 2 miliardi sono aggiunti ogni anno al Fondo Sanitario Nazionale fino al 2024. Altri 600 milioni vanno al fondo per i farmaci innovativi. Inoltre, gli enti di Sanità sono autorizzati a stabilizzare il personale assunto durante l’emergenza covid-19, a tempo determinato.

Bonus edilizia

Prorogata fino al 2023 la detrazione fiscale del superbonus al 110%, che inizia a ridursi gradualmente, arrivando al 65% nel 2025.

Il bonus facciate è prorogato solo per un altro anno, con una percentuale che va dall’attuale 90% al 60%. Infine, prorogato fino al 2024, il bonus mobili ed elettrodomestici, ma scende a 5 mila euro il tetto massimo di spesa su cui calcolare la detrazione del 50%.

Related Posts

Comments are closed.