• giovedì , 9 Febbraio 2023

Mensa aziendale: si possono servire bevande alcoliche?

La mensa aziendale, così come ogni mensa, è un punto di ritrovo per i lavoratori, che possono concedersi una meritata pausa pranzo, o eventualmente una pausa cena per i turni notturni. Si mangia e ci si rinfresca, godendosi il relax. Viene servito cibo e bevande, anche se su queste ultime ci sono delle indicazioni specifiche da seguire. In molti, ed anche i datori di lavoro stessi, si chiedono se si possano servire o meno bevande alcoliche alla mensa aziendale, e se queste sostanze rientrano in quelle proibite, per le quali prontamente si effettuano i droga test. Per rispondere a questa domanda, diamo un’occhiata a cosa dice la legge.

Servire bevande alcoliche a lavoro: cosa dice la legge

La legge relativa alle bevande alcoliche sul lavoro è la 303/1956, per l’esattezza all’articolo 42. Qui si può leggere: “E’ vietata la somministrazione di vino, birra e altre bevande alcooliche nell’interno dell’azienda. E’ tuttavia consentita la somministrazione di modiche quantità di vino e di birra nei locali di refettorio durante l’orario dei pasti”. Sembra quindi che, durante la pausa pranzo, in mensa aziendale, si possano servire bevande alcoliche. Bisogna però fare attenzione, ed informarsi fino in fondo. C’è infatti una legge più recente, che risale al 2001, che ha apportato delle specifiche in materia: l’articolo 15, recita: “Nelle attività lavorative che comportano un elevato rischio di infortuni sul lavoro ovvero per la sicurezza, l’incolumità o la salute di terzi è fatto divieto di assunzione e di somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche“.

Quindi, in caso di attività del genere, è assolutamente vietato servire qualunque tipo di alcolico. Bisogna quindi essere prontamente informati per poter evitare di commettere errori del genere. E’ per la sicurezza della società, infatti, che si è deciso di disporre questa specifica legge.

Attività a elevato rischio: quali sono?

Le professioni per le quali vige il divieto assoluto di bevande alcoliche, sia in mensa aziendale che sul posto di lavoro sono le seguenti:

  • Personale sanitario in strutture pubbliche e private
  • Insegnanti e vigilatrici d’infanzia
  • Mansioni che prevedono il porto d’armi
  • Addetti alla guida di veicoli con patente B e superiori
  • Carrellisti ed operatori di macchine per movimento terra
  • Addetti all’edilizia
  • Controllori di volo e del traffico ferroviario
  • Operatori che lavorano a contatto con esplosivi

Cosa succede se si serve alcol nella mensa aziendale

Cosa succede se questa legge non viene rispettata? Il datore di lavoro è libero di effettuare dei drug test e alcool test anche a sorpresa in queste specifiche attività ritenute “a rischio”. Esistono diversi tipi di controlli antidroga che rilevano anche l’alcool, molti dei quali sono diffusissimi e acquistabili anche online: ad esempio i Droga test medicina del lavoro. Qualora il lavoratore dovesse risultare positivo ad uno di questi test esso è soggetto a diverse sanzioni. Anche il datore di lavoro stesso può essere soggetto a sanzioni se è stato lui a consentire di servire bevande alcoliche nella mensa aziendale e sul lavoro.

Related Posts

Comments are closed.