• domenica , 28 Novembre 2021

Vendere su Amazon: differenza tra Vendor e Seller

Hai sentito parlare di Amazon Vendor e Amazon Seller? Si tratta di due opportunità per fare business e vendere i propri prodotti sul famoso e-commerce.

Essere presenti su Amazon è una decisione importante, prima di aprire un account è bene avere le idee chiare e conoscere le differenze tra vendor e seller.

Come ogni strumento digitale, Amazon è in continuo cambiamento, il più delle volte, le novità periodiche introdotte riguardano il funzionamento e le regole per poter vendere, per cui il primo consiglio è quello di rimanere sempre aggiornati.

Come accennato, Amazon prevede due tipi di venditori, ed è fondamentale scegliere quello che più si addice al proprio business per sfruttare al meglio le possibilità offerte da uno store così popolare.

Vendere su Amazon vuol dire fare una serie di scelte strategiche, pensare alla pianificazione della propria strategia di business e mettere in pratica le azioni migliori.

È necessario chiedersi quanto si vuole ottenere dai prezzi sui prodotti, quanto si vuole gestire l’inventario e la propria brand identity. Ottenendo queste risposte, è possibile poi fare la migliore scelta tra uno dei due account venditori disponibili.

Differenza tra Amazon Vendor e Amazon Seller

La differenza sostanziale legata a questi due tipi di account riguarda chi vende i prodotti. Un account Amazon Vendor è un fornitore di Amazon, mentre un Amazon Seller vendere direttamente i propri prodotti sulla piattaforma.

Che sia la creazione e gestione account Amazon Seller o Vendor, il tuo business può avere dei vantaggi, così come degli svantaggi. Vediamoli.

Amazon Vendor

Con Amazon Vendor puoi vendere in massa i tuoi prodotti su Amazon e diventare un fornitore della piattaforma di e-commerce. È possibile riconoscere questo tipo di User grazie alla dicitura “Venduto e spedito da Amazon”.

I vantaggi maggiori sono:

  • Fiducia dei clienti che vedono il prodotto come garantito da Amazon e percepiscono l’acquisto come più sicuro.
  • Opportunità di advertising grazie ad Amazon Marketing Services, un potente strumento per fare pubblicità ai propri prodotti, con funzionalità in più rispetto all’account Seller.
  • Modello di business semplificato: il fornitore deve solo soddisfare gli ordini, gestire la fatturazione ed evitare di violare il regolamento. Al resto pensa Amazon.

Gli svantaggi più di rilievo:

  • Nessun controllo del prezzo: Amazon può modificare i prezzi in qualunque momento.
  • Linee guida molto rigide, non sempre è possibile rispettare ed è frequente ottenere penalizzazioni.

 Amazon Seller

 Amazon Seller è ideale per chi vuole vendere i propri prodotti tramite Amazon e gestire in modo autonomo logistica, spedizioni, ordini e resi. Oppure, di permettere ad Amazon di gestire queste cose attraverso Fulfilled by Amazon.

I maggiori vantaggi sono:

  • Analisi: Seller Central fornisce dati gratuiti sui clienti e sulle vendite per aiutare a fare le scelte migliori.
  • Controllo del prezzo: è il Seller a decidere completamente il prezzo di vendita e la sua modifica.
  • Enchaned Brand Content: permette di creare contenuti aggiuntivi per le schede prodotto, anche avendo layout semplici.

Gli svantaggi più di rilievo:

Costi di spedizione: sono totalmente a carico del Seller e questo non permette di vendere i prodotti a prezzo più contenuto.

Vendite più basse: secondo alcuni dati, la dicitura “Venduto e spedito da Amazon”, permette di fare più vendite rispetto a un Seller.

Related Posts

Comments are closed.