• domenica , 3 Luglio 2022

I test rapidi antidroga: cosa sono e come funzionano

Hai mai sentito parlare di test antidroga rapido? Se così non fosse non preoccuparti, poiché nelle prossime righe faremo chiarezza sull’argomento. Ecco quello che bisogna sapere sui test antidroga rapidi e su come questi mezzi possono essere utilizzati nelle diverse circostanze.

Che cosa sono i test rapidi antidroga?

Quando si parla di test antidroga si fa riferimento ad un insieme di analisi specifiche che vanno ad esaminare la presenza di droghe nel sangue dell’individuo che si sottopone al test. È quindi uno screening veloce per rilevare le sostanze stupefacenti che negli anni si è raffinato sempre, più diventando più accurato e riscontrando una gamma di droghe sempre più numerose.

Questi test sono realizzati per rilevare diversi tipi di droga contemporaneamente e si possono acquistare in farmacia oppure online senza problemi.

Possono essere effettuati dal soggetto interessato nella più completa autonomia e non richiedono l’ausilio di ricetta medica. Ovviamente bisogna valutare gli esiti con medici ed esperti che, in caso di dubbi, sapranno indicare il percorso più giusto da seguire al paziente.

I diversi tipi di test rapido antidroga

In commercio esistono decine e decine di test antidroga rapido. Ogni tipologia di kit ha delle funzioni ben precise, ma se vuoi una risposta completa i test rapidi di Screenpharma sono i più versatili.

ScreenPharma infatti, è fra le aziende farmaceutiche migliori poiché da anni offre solo il meglio ai suoi consumatori. Detto questo, la ditta mette a disposizione molti kit in grado di rilevare la presenza di un determinato numero di sostanze stupefacenti.

Fra le sostanze individuabili configurano cocaina e metaboliti, ecstasy, marijuana, oppiacei, anfetamine, metadone, metamfetamine e buprenorfina.

Alcuni test offrono inoltre la possibilità di rilevare anche la presenza di alcol nel sangue. Ad ogni modo, tutti i test citati sopra sono dichiarati attendibili da parte della medicina del lavoro, anche se per valenza legale è necessario sottoporsi ad ulteriori indagini.

Come funzionano i test auto diagnostici per rilevare la presenza di droghe?

È così facile effettuare un test antidroga oppure la procedura può risultare insidiosa?

In realtà è molto più semplice a dirsi che a farsi, poiché basta davvero poco per fare questo test e ottenere un risultato attendibile.

Ovviamente ogni kit messo in commercio include diverse componenti ed è quindi necessario leggere attentamente le istruzioni per effettuare ogni passaggio nella maniera corretta. Solitamente il tampone va immerso in un campione di urina per circa 20 secondi.

Una volta fatto questo è necessario riporre lo stick su una superficie piana e controllare il risultato dopo circa 5 o 10 minuti. Dopo questo lasso di tempo infatti, comparirà nell’apposita finestrella il risultato ottenuto.

Anche in questo caso la presenza di un’unica linea segnala un test negativo, mentre in caso di due lineette il test è da considerarsi positivo.

Questo tipo di controllo auto diagnostico ti permetterà di monitorare la situazione e rilevare la presenza di droghe e alcol nel tuo sangue.

Come abbiamo accennato prima, questo tipo di stick non ha alcuna valenza dal punto di vista legale poiché non può rilasciare alcun tipo di certificato, se non la dichiarazione di positività o negatività.

Related Posts

Comments are closed.